Le verdure e la frutta di stagione di Cortilia

Se il tempo non è dei migliori e hai voglia di riscaldarti, cosa c’è di meglio che una fumante zuppa di verdura fresca, che riscalda anche il cuore e regala benessere, ricca com’è di vitamine e sali minerali?

Cortilia,  il primo mercato online di prodotti agricoli, ci aiuta nello scegliere la verdura e la frutta di stagione, sottolineandone le proprietà e l’importanza ai fini di mantenersi in salute.

Ecco la frutta e la verdura dell’inverno, con le loro benefiche caratteristiche:

Cortilia_Inverno

 

  1. Topinambur

Anche detto “rapa tedesca” o “carciofo di Gerusalemme”, il topinambur è un tubero simile alla patata che negli ultimi anni è riuscito a conquistare anche le cucine stellate grazie al sapore delicato, ma aromatico. Ideale per tenere sotto controllo colesterolo e diabete, contribuisce alla salute del sistema cardiocircolatorio e digestivo, rappresentando anche un’ottima fonte di energia.

Da gustare sotto forma di zuppa, purea o, per i più fantasiosi, come crema di accompagnamento alla pasta: https://www.cortilia.it/ricette/primi-piatti/linguine-al-topinambur

  1. Carciofo

Forse non tutti sanno che quello che si porta in tavola è un fiore, che deve il suo nome all’arabo “kharshuff” (pianta selvatica spinosa). Questo vegetale si distingue per le proprietà antiossidanti, toniche e disintossicanti, che ne fanno un gustoso alleato del benessere quotidiano.

Il carciofo si adatta alle preparazioni più svariate (fritto, saltato con olio e prezzemolo o in insalata), ma nelle fredde serate invernali diventa irresistibile in un risotto con le noci: https://www.cortilia.it/ricette/primi-piatti/risotto-ai-carciofi-e-noci

  1. Barbabietola

Zuppe, liquori e gelati spesso vengono colorati con pigmenti naturali ricavati dalla barbabietola che, con il suo tipico rosso, tendente al violaceo, è in grado di dare un tocco in più alle preparazioni tradizionali. Non solo: rimineralizzante e depurativa, contiene betaina e stimola la produzione di serotonina, contribuendo quindi a una sensazione di generale benessere psicofisico.

In commercio si trova già precotta al forno ed è quindi sufficiente tagliarla finemente e condirla per farne una piacevole insalata. Ma per un tocco di creatività in più, la si può trasformare in una salsa dolce da proporre come aperitivo accanto a croccanti crostini: https://www.cortilia.it/ricette/antipasti/dip-di-barbabietola

  1. Kiwi

È l’animale più antico e simbolo della Nuova Zelanda ad aver ispirato il nome di uno dei frutti più vitaminici della stagione invernale. Il kiwi agisce infatti contro i radicali liberi e come antiossidante, rafforza il sistema immunitario e contribuisce a mantenere un corretto metabolismo.

Da solo o in macedonia, si presta benissimo anche come accompagnamento per dolci sempre nuovi. Un esempio? La panna cotta con salsa al kiwi: https://www.cortilia.it/ricette/dolci/panna-cotta-con-salsa-al-kiwi

  1. Arancia rossa

Frutto invernale per antonomasia e, secondo la mitologia greca, simbolo di fecondità e amore, le arance sono una fonte preziosissima di vitamine e di acido citrico, contribuendo così al rafforzamento del sistema immunitario e al miglioramento della funzionalità renale.

Dolci e nutrienti, le arance si prestano a molteplici utilizzi e sono perfette anche in pasticceria. Il curd, ad esempio, semplice da preparare, fresco e goloso, è una crema leggera da abbinare a meringhe, biscotti e crostate: https://www.cortilia.it/ricette/dolci/curd-di-arance-rosse

Per maggiori informazioni: www.cortilia.it

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2016-02-23T17:26:40+00:00 Febbraio 2016|Food, News, Suggeriti|