Il 5 marzo a Prato la Festa delle Donne del Vino

L’Associazione nazionale Le Donne del Vino è nata nel 1988 grazie all’idea di una produttrice toscana, Elisabetta Tognana, e oggi conta 650 iscritte in tutta Italia che rappresentano tutte le categorie della filiera vitivinicola, dal vigneto alla cantina, dalla tavola alla comunicazione. Presidente dell’associazione a livello nazionale è sempre una produttrice toscana, Donatella Cinelli Colombini, fondatrice del Movimento Turismo del Vino e ideatrice di numerosi eventi diffusi che hanno fatto la storia del vino italiano come Cantine Aperte. In Toscana la delegazione è guidata da Antonella D’Isanto, titolare dell’azienda I Balzini, e oggi conta circa 80 donne tra produttrici, comunicatrici e addette al settore.

E’ uno dei sodalizi più attivi e vivaci nel vasto scenario enogastronomico ed è tra le espressioni più interessanti dell’imprenditoria femminile, tale da rappresentare un fenomeno unico al mondo. Il logo dell’associazione, due giovani donne dallo sguardo fiero e deciso e dai capelli simili a chicchi di uva, è anch’esso un simbolo entrato nel cuore delle donne italiane, che hanno saputo proporre, con la loro operosità, una diversa chiave di lettura rispetto al mondo maschile. Per l’evento del 5 marzo lo stesso logo, ma racchiuso in un calice, simbolo di femminilità.

LE DONNE DEL VINO DELLA PROVINCIA DI PRATO

PAMELA BICCHI

Donna del Vino dal 2015. Pratese, perito chimico per 20 anni in una industria tessile pratese, si avvicina al mondo del vino animata dalla grande passione iniziata 15 anni fa con il corso AIS grazie al quale diventa sommelier e poi degustatore ufficiale. Fa parte della commissione di degustatori AIS della Toscana, collabora con la rivista regionale Il Sommelier Toscana e con la commissione di assaggi del consorzio del Chianti. Attualmente si occupa del commerciale vini di un’azienda del Chianti e collabora per la promozione di altre cantine toscane.

BEATRICE CONTINI BONACOSSI

Lavora nell’azienda di famiglia da oltre 30 anni. Oggi gestisce la Tenuta di Capezzana, azienda storica della Denominazione che quest’anno festeggia i 300 anni, insieme a sua sorella e due fratelli facendo agricoltura biologica. Si occupa delle vendite e del marketing promuovendo il Carmignano Docg nel mondo. E’ sposata con un architetto scenografo e madre di 3 figli.

ANNABELLA PASCALE

Laureata in pubbliche relazioni e pubblicità allo Iulm di Milano, è cresciuta professionalmente nel settore degli eventi e della promozione, si è avvicinata alla Tenuta di Artimino: acquistata dal nonno – il noto ciclista Giuseppe Olmo – negli anni ’80. Oggi è amministratrice delegata e responsabile marketing. Non perde occasione per farsi ambasciatrice del Carmignano Docg e del suo territorio.

MARZIA MORGANTI TEMPESTINI

Giornalista enogastronomica, professionista di Food & Wine dalla fine degli anni Ottanta è da sempre affascinata dalle storie di gente e prodotti e di tutto ciò che ruota intorno al cibo e al turismo. E’ autrice di libri, ha collaborato con molte riviste del settore, oltre a Il Tirreno e Rai Uno, ed è stata autrice del format Oggi in Pentola, antesignano degli show cooking nel 1990 su Tv Prato. Oggi guida l’agenzia Marte Comunicazione, occupandosi della comunicazione strategica di aziende e consorzi, è direttore della rivista Il Sommelier Toscana e docente da oltre dieci anni all’Università di Parma.

LE PROTAGONISTE DEL TALK SHOW GIOVANI E CREATIVE

LUDOVICA LOMBARDI

Demi chef de partie al reparto pasticceria del Ristorante Il Palagio presso l’Hotel Four Season di Firenze, alla corte di Vito Mollica da novembre 2013. La sua formazione come pasticcera nasce quando si iscrive alla Scuola di Pasticceria Boscolo Etoile Academy a Tuscania (VT), preludio a uno stage in Brianza nel ristorante stellato di Pierino Penati.

Print Friendly, PDF & Email
By | 2016-03-02T00:35:21+00:00 marzo 2016|Eventi|