Valdobbiadene DOCG Superiore di Cartizze di Col Vetoraz  vola sempre più in alto!

 La testata americana The Wine Advocate by Robert Parker, una delle più prestigiose al mondo per il settore, ha  assegnato 92 punti al Valdobbiadene DOCG Superiore di Cartizze dry 2017. Una vetta ancora più alta raggiunta da Col Vetoraz!

 

Valdobbiadene DOCG Superiore di Cartizze di Col Vetoraz  vola sempre più in alto!Tra circa 83 Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG degustati da Monica Larner, referente per l’Italia del magazine, lo spumante di Col Vetoraz risulta l’unico Superiore di Cartizze ad aver ottenuto il punteggio massimo sia per questa tipologia sia in assoluto: non è stato infatti assegnato alcun punteggio superiore a 92.

Le note di degustazione lo presentano come un vino spettacolare, da tener d’occhio e senza dubbio da ricercare. Il suo bouquet offre toni fragranti di pesca bianca, guscio d’ostrica e rosa. L’effetto è molto piacevole. Questo spumante solletica il palato con un’effervescenza morbida e spumeggiante e sul finale regala una nota di rilassante dolcezza, delicata ed elegante.

Col Vetoraz Spumanti Srl

Situata nel cuore della Docg Valdobbiadene, la cantina Col Vetoraz è ubicata nel punto più elevato della celebre collina del Cartizze, a quasi 400 mt di altitudine. E’ proprio qui che la famiglia Miotto si è insediata nel 1838, sviluppando fin dall’inizio la coltivazione della vite (Prosecco Superiore e Cartizze Superiore). Nel 1993 Francesco Miotto, discendente di questa famiglia, assieme all’agronomo Paolo De Bortoli e all’enologo Loris Dall’Acqua hanno dato vita all’attuale Col Vetoraz, una piccola azienda vitivinicola che ha saputo innovarsi e crescere e raggiungere in appena 20 anni il vertice della produzione di Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore sia in termini quantitativi che qualitativi, con oltre 2.000.000 kg di uva Docg vinificata l’anno da cui viene selezionata la produzione di 1.200.000 di bottiglie vendute. Grande rispetto per la tradizione, estrema cura dei vigneti e una scrupolosa metodologia della filiera produttiva e della produzione delle grandi cuvée hanno consentito negli anni di ottenere vini di eccellenza e risultati lusinghieri ai più prestigiosi concorsi enologici nazionali ed internazionali.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2018-08-07T13:26:28+00:00 agosto 2018|I luoghi del bere|