Distillati di pregio: gli italiani cominciano a comprarli online

I distillati, sono delle bevande alcoliche che non vanno assolutamente confuse con i liquori.

Queste ultime sono ottenute dalla distillazione di un liquido fermentato di origine vegetale. La distillazione serve a separare, mediate l’utilizzo del calore, le parti volatili di una parte liquida o solida contenente del liquido. In sostanza, i distillati non sono altro che delle miscele di acqua e alcol ottenuti dalla fermentazione di diverse materie prime (cereali, vino, patate ecc).  Questa operazione viene fatta all’interno di appositi contenitori, denominati alambicchi. L’alambicco, oltre al fermentato di partenza e alla mano che lo realizza, è quello che fa la differenza.

Esistono due tipi di alambicco: quello continuo e quello discontinuo.

Il continuo lavora in maniera costante trasformando il fermentato in distillato, prelevandolo in maniera continua, senza fermarsi mai. Questo tipo di sistema, produce distillati perfetti tecnicamente ma che puntano alla quantità piuttosto che alla qualità.

Al contrario, l’alambicco discontinuo è caratterizzato da un processo molto più lento di quello continuo.

La ricerca delle materie prime è molto più accurata così come la calibrazione dei processi. Durante questo processo, all’interno di una caldaia viene fatto riscaldare il fermentato, successivamente si separano la coda e la testa dal cuore e, una volta conclusa l’operazione di distillazione, si scarica la caldaia di ciò che rimane del fermentato. Gli alambicchi discontinui sono i più antichi e si dividono in: alambicchi a vapore, alambicchi a fuoco diretto e alambicchi a bagnomaria (ognuno viene utilizzato per la produzione di un particolare tipo di distillato).

Tutti i distillati, una volta che sgorgano dal beccuccio dell’alambicco vengono messi all’interno di bottiglie di vetro per poi essere messi in vendita. Prima di fare ciò, solitamente, il grado alcolico viene abbassato per essere tra i 40° e i 45° di alcol in volume. Per fare questo, i produttori aggiungono al distillato dell’acqua demineralizzata (che essendo inodore e insapore non altera il gusto del prodotto). Per di più, i distillati possono anche venire corretti nel sapore aggiungendo fino al 2% di zucchero.

I distillati come il Whisky, il Cognac e l’Armagnac, prima di essere imbottigliati vengono fatti invecchiare all’interno di botti di legno. Il Whisky viene fatto invecchiare all’interno di botti di rovere, il Cognac in botti di rovere di Slavonia e l’Armagnac in botti di legno di quercia. L’invecchamento in questi particolari tipi di botte, fa si che i distillati prendano i tipici aromi che contraddistinguono il loro gusto unico.

I distillati più consumati in Italia

Gli Italiani, oltre ad essere amanti della buona cucina, sono anche dei grandi bevitori e intenditori di alcolici e superalcolici. Nel mondo esistono tantissime varietà di distillati che si differenziano per la materia prima utilizzata. Ma nello specifico, quelli più consumati in Italia sono:

Whisky: ottenuto dalla distillazione di un mosto fermentato a base di malto d’orzo, orzo, grano, mais e segale;

Gin: ottenuto dalla doppia distillazione di frumento e orzo, successivamente aromatizzato con le bacche di ginepro (nella miscela potrebbero essere presenti anche semi di coriandolo, cardamomo, angelica, liquirizia, buccia di limone, corteccia di cassia e altre erbe aromatiche);

Vodka: ottenuta dalla distillazione in parti diverse di segale, frumento, patate e barbabietola, a cui si fa seguire uno speciale trattamento con carbone attivo filtrata attraverso sabbia di quarzo;

Brandy, Cognac, Armagnac: ottenuti dalla distillazione del vino;

Grappa:  ottenuta dalla distillazione delle vinacce di numerosi vitigni a bacca bianca e nera;

Rum: ottenuto dalla distillazione dello zucchero di canna o della melassa (il liquido bruno che si separa dallo zucchero mediate il processo di centrifugazione);

Tequila: ottenuta dalla distillazione dell’Agave Blu (una pianta grassa tipica del Messico che ha foglie con spine di colore blu);

Sempre di più sono le persone che si avvicinano e che si appassionano ai distillati pregiati, ecco perché, oltre ai negozi specializzati e bar dedicati (esistono bar dedicati unicamente alla degustazione di Whisky, Cognac ecc), sempre di più sono i negozi presenti online che vendono questo tipo di prodotti.

Acquistare distillati pregiati online si o no?

Al giorno d’oggi, online esistono una vasta quantità di prodotti, anche per quanto riguarda la gastronomia. Prodotti che nei negozi, non sempre si trovano. Proprio per questo motivo, sempre più persone utilizzano i siti e-commerce per acquistare prodotti IGT, DOP, DOCG, DOC e moltissime altre eccellenze che non riescono a trovare facilmente nei negozi della loro città.

Ovviamente, nel momento in cui si decide di acquistare online un prodotto alimentare bisogna stare molto attenti a non incappare in truffe (come capita spesso con i venditori presenti su siti come eBay). I siti e-commerce Italiani però, risultano essere molto affidabili in quanto seguono delle regole molto simili a quelle delle catene di supermercati, sopratutto per quanto riguarda la sicurezza alimentare. Questi siti dispongono di una qualificazione dei fornitori e non inviano al possibile acquirente messaggi pubblicitari ingannevoli, anzi, tutto è sempre ben chiaro e specificato.

Acquistare online permette di confrontare prodotti, prezzi, fornitori e promozioni senza alcuna fretta. Comodamente da casa propria, si possono leggere tutte le informazioni e le etichette che si vuole, senza incappare in situazioni sgradevoli che possono accadere all’interno di un negozio ( a quanti di voi non è capitato di essere guardati male perché si sta ore ed ore a leggere le etichette?). Per di più, i prezzi dei prodotti online, sono sempre più convenienti rispetto a quelli del negozio. Prodotti come i distillati pregiati, che molto difficilmente si trovano nei negozi, è sicuramente molto più conveniente acquistarli su un e-commerce, sia per il grandissimo risparmio di tempo, per il prezzo ed infine per la vastità di catalogo.

Uno tra i siti migliori che vi consigliamo per l’acquisto di distillati pregiati è sicuramente https://www.saporideisassi.it, un e-commerce ricco di eccellenze gastronomiche che dispone di una vasta gamma di Whisky, Rum, Grappe ed altri distillati. Nel suo catalogo sono presenti centinaia di prodotti di altissima qualità che vale davvero la pena provare.

Sapori dei Sassi è inoltre, un e-commerce storico, online da circa 10 anni durante i quali ha accumulato tanta esperienza e fiducia da parte di migliaia di clienti che ne testimoniano la serietà e l’affidabilità con le recensioni a disposizione di altri utenti che così possono avvicinarsi all’acquisto online di prodotti gastronomici e distillati pregiati, in assoluta tranquillità, con la certezza di uno shop online serio, premuroso, veloce ed economico.

Print Friendly, PDF & Email
By | 2018-10-08T17:49:44+00:00 ottobre 2018|I luoghi del bere, Slide|