Vini e champagne biologici

Vini e champagne biologici

Nel campo della sostenibilità ambientale si sta facendo sempre più strada l’utilizzo di prodotti alimentari biologici e naturali, in questa categoria rientrano anche quelli che vengono definiti vini green.

Si tratta di vini che vengono prodotti nel totale rispetto della natura senza l’utilizzo di sostanze chimiche che ne possano compromettere la naturalezza.

Per chi è un esperto del settore, ma anche per chi si affaccia per la prima volta a questa tipologia di prodotti, su Biochampagne.com potrà trovare un’ampia selezione di vini e champagne biologici pronti a soddisfare in palati più esigenti e prodotti da più di 15 cantine ricchi di una lunga tradizione familiare, molte delle quali si trovano nel cuore della regione di Champagne.Vini e champagne biologici

Vino biologico, biodinamico, naturale: le differenze

Su Biochampagne.com   è possibile trovare tre tipologie di vini green: biologici, biodinamici e naturali.

Il vino biologicoè il frutto di un’agricoltura biologicaregolata da norme ben precise, come quella di utilizzare soltanto uve coltivate con metodi di agricoltura biologici e per questo motivo senza l’utilizzo di sostanze considerate chimiche. E non aggiungere sostanze chimiche anche per correggere il vino durante il processo di vivificazione. In un vino biologico, inoltre, non è presente un’alta quantità di solfiti.

Un’altra tipologia di vino green è il vino biodinamico, prodotto da un tipo di agricoltura biodinamica. In questo caso nella produzione del vino biodinamico è completamente eliminata la chimica e vi è anche un utilizzo ridotto dei macchinari. Questo tipo di vino si fonda sul rispetto dei processi naturali e attraverso l’ausilio di piante naturali e sane, che si difendono in maniera autonoma dai parassiti.

Si tratta di vini naturali, invece, quelli che vengono realizzati senza additivi chimici né attraverso manipolazioni da parte dell’uomo. In questo caso le viti sono trattate con sostanze naturali come zolfo e rame, e anche i solfiti, sono presenti in piccolissime quantità, oltre a quelli che si aggiungono durante la fermentazione alcolica che avviene in via del tutto naturale.

La produzione biologica, biodinamica e naturale è alla base di un tipo di enogastronomia che abbraccia la natura e i suoi processi.

Champagne biologico, cosa sapere

Così come per i vini anche la lavorazione dello Champagne biologico è molto attenta e minuziosa. Anche in questo caso il tipo di agricoltura avviene nel pieno rispetto della natura e senza l’ausilio di sostanze chimiche eccetto l’utilizzo di alcune sostanze naturali come lo zolfo e il rame.

L’agricoltura biologica si fonda, anche in questa circostanza, su una pratica globale che si uniche alla terra e all’universo attraverso una serie di tecniche di coltivazione che si basano sui cicli cosmici e sulle fasi lunari.

Un approccio biologico di questo tipo non fa altro che accrescere le peculiarità del prodotto finale. Lo champagne prodotto attraverso questi processi avrà un aroma diverso e una personalità ancora più spiccata che si potrà distinguere facilmente dai prodotti tradizionali. Il gusto è incisivo e profondo ma allo stesso tempo elegante e in grado di essere apprezzato sia da chi è un esperto del settore ma anche da chi è profano in materia.

Print Friendly, PDF & Email
By | 2018-10-25T21:56:24+00:00 ottobre 2018|I luoghi del bere|