Salmone Selvaggio dell’Alaska, un must sulla tavola delle feste!

Salmone Selvaggio dell’Alaska, un must sulla tavola delle feste!

A Natale non possono mancare i piatti e i dolci della tradizione, le bollicine e una tavola ben curata e ricca di  sfavillii.  Se poi si vuole un pranzo all’insegna della raffinatezza, basta puntare su sua maestà il Salmone Selvaggio dell’Alaska, così eclettico da mettere d’accordo tutti i palati!

A rendere eccellente questo pesce straordinario sono le sue peculiarità. Il Salmone Selvaggio dell’Alaska deve innanzitutto la sua eccellenza all’habitat in cui sviluppa il suo percorso di vita, acque fresche e pulitissime in cui si nutre di plancton e di piccoli crostacei altrettanto incontaminati. Tutto questo fa sì che le carni siano magre e sode , con il classico sapore di mare, proprio come se fosse appena pescato.

Inoltre, la pesca, in Alaska è regolamentata da rigorose leggi dello Stato che ne definisce le tempistiche, da giugno a ottobre, e le inderogabili quantità consentite in modo tale da permettere una controllatissima sostenibilità ambientale.

In questo periodo dell’anno, il Salmone Selvaggio dell’Alaska è disponibile congelato (senza che questo ne comprometta l’eccellenza in fatto di sapore e naturalità) oppure affumicato, con tante possibilità, con entrambe le versioni, di portare in tavole ricette creative e particolari.

Antipasti, primi piatti, secondi, insalate… c’è veramente da sbizzarrirsi e numerosi chef stellati lo stanno dimostrando nelle loro proposte menu in tutto il mondo.

Sul sito www.alaskaseafood.it sono disponibili tante ricette appositamente studiate per rendere ancora più speciale questo pesce da sempre apprezzatissimo.

Irrinunciabile per chi lo conosce da tempo, il Salmone Selvaggio dell’Alaska porterà sulla vostra tavola delle feste un tocco di raffinata eleganza, comunque decidiate di prepararlo.

 

Print Friendly, PDF & Email
By | 2018-11-22T10:25:30+00:00 novembre 2018|festività, Food|